Ti trovi qui: Home » 2013 » aprile

Archivi mensili: aprile 2013

OSI: i 10 comandamenti dell’Open Source

Quando si parla di “parti intellettuali” è difficile identificare un punto preciso nel tempo in cui un’idea, un progetto, un’iniziativa ha preso forma. Ciononostante, benché consapevoli che fosse già in via di sviluppo, siamo abbastanza sicuri di poter dire quantomeno che il 1998 ha rappresentato l’anno di svolta per la filosofia Open Source. Nel fabbraio di 15 anni fa, infatti, ... Continua a leggere »

In Kenya a lezione con l’open source

Offrire un’istruzione adeguata che punta a sviluppare conoscenza tecnologica con costi sostenibili. Tutto questo è possibile in Kenya grazie all’utilizzo di strumenti e applicazioni open source. Giovani keniani, futuri tecnologi L’associazione Tunapanda (che in Swahili significa “stiamo seminando”) in collaborazione con la scuola di tecnologia rurale ha creato un percorso di studi per i giovani keniani che, indipendentemente dal tipo ... Continua a leggere »

L’open source nelle università: la piattaforma Moodle e l’e-learning

Un computer e una connessione Internet: ecco cosa serve oggi a chiunque abbia voglia di allargare i propri orizzonti, potenziare il proprio sapere e persino prendere una laurea. Cosa hanno in comune il web e i percorsi accademici? Semplice, delle piattaforme multimediali open source per l’e-learning, tra cui la più celebre e utilizzata è Moodle. In che modo un ambiente ... Continua a leggere »

Software per architetti: spendere meno con l’open source

Una delle voci di spesa più rilevanti per un architetto che si accinge ad avviare la propria attività professionale è quella che riguarda l’acquisto delle licenze per i software. Per progettare, eseguire i calcoli, presentare al cliente le proprie idee, e così via, l’architetto arriva ad utilizzare anche dieci programmi diversi, ognuno con un suo costo. È possibile abbattere i ... Continua a leggere »

Dall’Europarlamento agli stati membri: fare leggi con l’open source

Da oggi si può. Tutti i parlamentari degli stati membri dell’Unione Europea hanno ricevuto gratuitamente il tool At4Am per gestire gli emendamenti. Lo “strumento automatico per gli emendamenti” è open source «Il successo riscosso ha avuto come conseguenza la produzione di un codice accessibile ai parlamenti nazionali che potranno utilizzare uno strumento innovativo». Così il vicepresidente Rainer Wielandspiega come lo ... Continua a leggere »

La Cina sceglie l’open source per i suoi sistemi operativi

Puntare all’autonomia del paese con l’open source. Così la Cina, con una popolazione che per il 90% utilizza Microsoft Windows, ha scelto la popolare distribuzione open source della Canonical come architettura di riferimento per i sistemi operativi. Ubuntu diventerà il software di riferimento per i “sistemi operativi cinesi” Canonical, il principale sponsor e finanziatore del progetto Ubuntu, ha annunciato nei ... Continua a leggere »

Scroll To Top