Ti trovi qui: Home » Social Media Rights » Corale “ad libitum”.
Corale “ad libitum”.

Corale “ad libitum”.

Perché credo che internet, combinato con il giornalismo, possa dare sempre più voce ai molti che, altrimenti, non avrebbero modo di esternare le proprie problematiche, i propri disagi e i propri dirittinon rispettati. Perché oggi possiamo dar vita a un megafono 2.0.E’ una scommessa! Si, è proprio così: vogliamo aggiungere il nostro cent, all’informazione su cose che solo pochi media non professionali fanno. I diritti dei cittadini quando sono su questo rivoluzionario, orizzontale, anarchico media che è internet, e di come è diventata grande grazie all’opensource. Vogliamo arricchire la coscienza e conoscenza collettiva, con il nostro umile cent. Ma si, direte voi, grandi temi, ed il riscontro sul quotidiano? Ebbene vorremmo darvi anche informazioni di applicazione quotidiana, inerenti ai temi principali, sino ad arrivare al software carino ed utile, scaricabile, utilizzabile e con licenza gratuita. Ed accetteremo segnalazioni, suggerimenti e commenti di tutti, anche negativi, se senza scurrilità.  [gbfrontera]

Art.11 della Dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino: “La libera comunicazione dei pensieri e delle opinioni è uno dei diritti più preziosi dell’uomo”. Questa frase è stata scritta più di 200 anni fa, nel 1789, nel corso della Rivoluzione Francese. Oggi il mondo è attraversato incessantemente da rivoluzioni, politiche e soprattutto culturali. Pensieri e opinioni viaggiano più veloci grazie al web ma la libera comunicazione non è ancora una meta guadagnata. Vorrei che Openwebzine fosse questo: il tentativo di fare un piccolo passo in più in questa direzione, godendo del viaggio che potrebbe portarci verso la meta comune. [Stefania Lo Sardo]

Perché credo che internet, combinato con il giornalismo, possa dare sempre più voce ai molti che, altrimenti, non avrebbero modo di esternare le proprie problematiche, i propri disagi e i propri diritti non rispettati. Perché oggi possiamo dar vita a un megafono 2.0. [Grazia La Paglia]

Quando si parla di Internet, l’associazione mentale immediata è con le parole informazione e democrazia. Tuttavia, perché il circuito si chiuda e funzioni perfettamente è necessario accendere l’interruttore ed eliminare alcune resistenze. Alla quantità di informazione data in pasto alla rete, spesso non coincide una reale consapevolezza della potenzialità che ogni utente ha una volta connesso e, affinché da strumento democratico non si trasformi in una trappola d’ignoranza, è praticamente indispensabile capirne i meccanismi, le opportunità e i pericoli. Il libero accesso a Internet è il primo fattore di rischio per la manipolazione dell’informazione che può renderlo uno strumento di distruzione di massa, e non d’istruzione. Ecco perché dare a tutti le competenze minime per capire e scegliere consapevolmente ciò di cui usufruire è e dovrebbe essere l’obbligo morale della nuova cittadinanza, la cittadinanza del web. [Giorgia Di Mattei]

Libertà, il bene più grande lasciatoci con il sangue dai nostri avi, possiamo solo onorare tale diritto informandoci e non lasciare a nessuno la possibilità di calpestarlo.
Anche la libertà su internet è un diritto, e tutto il mondo si sta impegnando per negarci la possibilità di informarci e manifestare le nostre idee, distraendoci con stupidaggini è arrivato il momento di cambiare…
[Nicholas Sciortino]

Allora siamo pronti? Ci seguirete e ci darete una mano nella nostra avventura? Noi partiamo ora e vi saremo anche vicini per eventuali dubbi o problemi su i nostri argomenti. Scriveteci, correggeteci, chiedeteci e condivideteci, ve ne siamo grati già da adesso. Ed ora OWZ!

Altro su Giovanbattista Frontera

Mi occupo di internet dal secolo scorso! ;-) Dal 1993. Sono un consulente informatico, e dal 1999 sono membro dell'associazione Assoprovider, di cui sono vice presidente. Ho scritto qualche post, quà e là, durante la mia carriera. (troppi?) Continuo ad amare internet, che col passare degli anni e diventata sempre più, il mio quotidiano.

Commenti chiusi.

Scroll To Top