Ti trovi qui: Home » Open source » L’open source nelle università: la piattaforma Moodle e l’e-learning
L’open source nelle università: la piattaforma Moodle e l’e-learning

L’open source nelle università: la piattaforma Moodle e l’e-learning

Un computer e una connessione Internet: ecco cosa serve oggi a chiunque abbia voglia di allargare i propri orizzonti, potenziare il proprio sapere e persino prendere una laurea.

Cosa hanno in comune il web e i percorsi accademici? Semplice, delle piattaforme multimediali open source per l’e-learning, tra cui la più celebre e utilizzata è Moodle.

In che modo un ambiente informatico facilita la vita universitaria di alunni e professori?

 

Moodle: la piattaforma open source per l’apprendimento online

Moodle è entrato a far parte degli strumenti indispensabili per l’insegnamento e l’apprendimento in ambiente accademico già da qualche anno grazie alla sua praticità d’uso.

La possibilità di condividere in modo semplice e rapido il materiale necessario per le lezioni, l’opportunità di rispettare le consegne senza avere l’obbligo di essere fisicamente presente all’università e il vantaggio di seguire l’avanzamento degli studenti attraverso blog, chat e unità didattiche si è rivelato estremamente utile tanto per il corpo docenti, quanto per gli alunni.

In genere, è il dipartimento responsabile delle reti e dei servizi informatici dell’ateneo a fornire agli utenti di Moodle le credenziali per accedere al pannello della piattaforma. A seconda del profilo attivato (professore o studente) le funzionalità utilizzabili saranno differenti e più o meno limitate.

 

L’e-learning attivo con Moodle

Moodle rappresenta la sfida di un apprendimento online che sia lontano dallo stereotipo di un’acquisizione fredda e passiva.

La realizzazione di quiz e le funzioni di feedback rendono il processo di apprendimento del tutto attivo e facilitano, allo stesso tempo, le interazioni tra gli alunni e tra alunno e professore.
Non è tutto.

Trattandosi di una piattaforma di apprendimento open source, Moodle consente a chiunque sia in grado di scrivere in PHP e Javascript la possibilità di sviluppare ulteriori funzionalità, del tutto personalizzate, che si aggiungono a quelle già esistenti.

 

Altro su Giorgia Di Mattei

Laureata in Traduzione e Interpretariato subisce notevolmente il fascino della parola e della comunicazione. Riuscendo con fortuna a fare della propria passione una vera professione, inizia a lavorare come copywriter per un'agenzia di webmarketing e nel frattempo collabora con l'associazione culturale Sole Luna, per il dialogo dei popoli. La sua specializzazione? Parlare, parlare, parlare.

Commenti chiusi.

Scroll To Top